Amici Volanti

Amici Volanti

   Lug 03

Eurasia Pt.8

FARFALLE EURASIA

Nome comune: Esperia

Nome scientifico: Hesperia comma comma

Ordine: lepidotteri

Famiglia: esperidi

DESCRIZIONE

Maschio: lunghezza delle ali anteriori 14/15 mm, parti superiori colore di fondo fulvo con larghe bordature marginali marrone scuro su entrambe le ali; parti superiori delle ali delle ali anteriori nervature nere, cospicua macchia androconiale bordata di nero, piccoli punti subapicali (=sotto l’apice) gialli; ali posteriori lobo anale pronunciato; parti superiori delle ali posteriori area discale fulva con piccoli punti più chiari; parti inferiori delle ali anteriori apice verde-oliva, punti chiari come nelle parti superiori; parti inferiori delle ali posteriori verde oliva con punti discali argentati.

Femmina: parti superiori generalmente più scure con disegni più evidenziati; parti inferiori somiglianti al maschio.

PERIODO DI VOLO

Luglio/agosto con un’unica generazione.

HABITAT

Argini erbosi e prati su terreni calcarei dal livello del mare ai 2100 m od oltre. Piante alimentari dei bruchi diverse erbe, specialmente graminacee e papilionacee.

DISTRIBUZIONE

Localizzata in Europa; rara nella Spagna meridionale; manca dall’Italia meridionale, Corsica, Sardegna ed Irlanda. In Inghilterra è limitata alle colline gessose del sud.

AREALE

Dal Nordafrica e dalla Spagna attraverso l’Europa centrale e settentrionale e l’Asia temperata fino al Nordamerica occidentale.

ALTRE SPECIE

Hesperia comma benuncas: maschio: parti inferiori delle ali posteriori punti bianchi leggermente più grandi e fusi in una fascia postdiscale irregolare, nervature spesso lineate di bianco. Femmina: parti superiori con disegni fulvi a volte estesi.

Periodo di volo: luglio.

Habitat: regioni montuose del Marocco, presso il passo Taghzeft (monte del Marocco); in Algeria presso Djebel Aures (monte dell’Algeria).

Esperia Hesperia comma comma (maschio)

Esperia (maschio)

Esperia Hesperia comma comma (femmina)

Esperia (femmina)

Nome comune: Morfeo

Nome scientifico: Heteropterus morpheus

Ordine: lepidotteri

Famiglia: esperidi

DESCRIZIONE

Maschio: lunghezza delle ali anteriori 16/18 mm, parti superiori marrone scuro; parti superiori delle ali anteriori con tre o quattro piccoli punti gialli preapicali vicino la costa; parti inferiori delle ali posteriori senza disegni; parti inferiori delle ali anteriori con disegni gialli presso l’apice e lungo il margine esterno; parti inferiori delle ali posteriori colore di fondo giallo con dodici grandi punti biancastri cerchiati di nero, larga fascia nera lungo il margine interno e linea nera marginale.

Femmina: parti superiori delle ali anteriori disegni gialli apicali più grandi; frange a scacchi bianchi e neri; parti inferiori come nel maschio.

PERIODO DI VOLO

Fine giugno/luglio con un’unica generazione.

HABITAT

Sentieri e percorsi ombreggiati tra i boschi fino ai 1000 m.

DISTRIBUZIONE

Localizzata in colonie largamente distanziate. In Spagna lungo la zona costiera nei pressi di Santander (Spagna settentrionale). In Francia solo a nord e ad ovest del Massiccio Centrale, giungendo a sud fino ai Bassi Pirenei. In Svizzera nelle vallate del Canton Ticino. In Italia dal Piemonte all’Alto Adige (Trentino Alto Adige) ed a Gorizia (Friuli Venezia Giulia), anche nel Lazio, non rara nelle zone paludose. Più largamente diffusa nel nord della Germania ed in Lituania. In Bosnia, Serbia e Romania. Segnalata anche nello Jersey (isole del Canale, isole che si trovano nel canale de La Manica), nel nordovest della Germania, in Olanda e Danimarca.

AREALE

Dal nord della Spagna attraverso la maggior parte dell’Europa centrale e meridionale fino all’Asia centrale, al bacino dell’Amur ed alla Corea.

Morfeo Heteropterus morpheus (maschio)

morfeo (maschio)

Morfeo Heteropterus morpheus (femmina)

Morfeo (femmina)

Parti inferiori morfeo maschio

QUEST’IMMAGINE RAFFIGURA LE PARTI INFERIORI DELLE ALI ANTERIORI E POSTERIORI DEL MORFEO (HETEROPTERUS MORPHEUS) MASCHIO.

Nome comune: Andromeda

Nome scientifico: Pyrgus andromedae

Ordine: lepidotteri

Famiglia: esperidi

DESCRIZIONE

Maschio: lunghezza delle ali anteriori 13/15 mm, parti superiori colore di fondo grigio-marrone scuro (quasi nero negli esemplari giovani) spesso con una velatura giallastra; parti superiori delle ali anteriori macchie bianche ben definite secondo i tipici disegni, macchia piccola presente alla base dello spazio internervulare; parti superiori delle ali posteriori disegni chiari in genere fortemente sfumati; parti inferiori delle ali posteriori colore di fondo dal bruno-olivastro al giallognolo, punto discoidale largo ed esteso basalmente lungo la nervatura mediana, colore di fondo grigio scuro negli spazi internervulari con un’evidente macchia bianca arrotondata ed un breve tratto bianco sopra di essa.

Femmina: generalmente simile.

PERIODO DI VOLO

Giugno/luglio con un’unica generazione.

HABITAT

Colline incolte, lande, spesso vicino all’acqua; vola al di sopra dei 1500 m nelle Alpi e nei Pirenei, a basse altitudini nel nord della Norvegia.

DISTRIBUZIONE

Scandinavia, nei principali sistemi montuosi da Dovre all’estremo nord, più comune all’intero del Circolo polare artico. Nell’Europa centrale e meridionale vive a notevoli altezze in tutte le principali catene montuose dai Pirenei centrali alle Alpi, fino al Gross Glocker (Austria) ed alle Alpi Giulie (Triglav, monte delle Alpi Giulie), spingendosi a nord fino alla Baviera. Bosnia e sudest della Jugoslavia (Sachar Planina, monte della Jugoslavia), dov’è probabilmente largamente diffusa. Manca dal Portogallo, in Spagna, compresi i monti Cantabrici (monti della Spagna), ma segnalata nella Val d’Aran. Manca anche nei Pirenei orientali, Italia peninsulare, Grecia monti Tatra e Carpazi.

AREALE

Limitata all’Europa.

Andromeda Pyrgus andromedae

andromeda

Nome comune: Centauro

Nome scientifico: Pyrgus centaureae

Ordine: lepidotteri

Famiglia: esperidi

 DESCRIZIONE

Maschio: lunghezza delle ali anteriori 13/15 mm, parti superiori grigio scuro, generalmente soffuse di peli chiari; parti superiori delle ali anteriori punti bianchi ben sviluppati secondo i disegni tipici ma senza il punto il punto alla base dello spazio internervulare; parti superiori delle ali posteriori disegni bianchi evidenziati, compresi i punti postdiscali, una cospicua macchia chiara nello spazio internervulare presso la costa; parti inferiori delle ali posteriori colore di fondo grigio piuttosto scuro, disegni chiari evidenziati, nervature sottolineate di bianco, il punto discale è esteso basalmente lungo la nervatura mediana.

Femmina: simile.

PERIODO DI VOLO

Giugno/luglio a seconda del clima; ha un’unica generazione.

HABITAT

Terreni paludosi e tundre dal livello del mare ai 900 m, in regioni montuose.

DISTRIBUZIONE

Largamente diffusa in Fennoscandia, eccettuate le regioni coltivate meridionali.

AREALE

Scandinavia del nord e Russia artica, monti Sajani (Russia centrale). In Nordamerica largamente diffusa nelle regioni artiche, spingendosi a sud lungo la catena degli Appalachi (Nordamerica orientale) e lungo le Montagne Rocciose fino al Colorado (Pike’s Peak).

Centauro Pyrgus centaureae

centauro