Amici Volanti

Amici Volanti

   Lug 03

Eurasia Pt.7

FARFALLE EURASIA

Nome comune: Adone

Nome scientifico: Lysandra bellargus

Ordine: lepidotteri

Famiglia: licenidi

DESCRIZIONE

Maschio: lunghezza delle ali anteriori 14/17 mm, parti superiori azzurro-cielo vivo e lucente con sottili linee nere marginali, frange bianche a scacchi neri; parti superiori delle ali posteriori con piccoli punti neri premarginali (=prima del margine); parti inferiori colore di fondo dal marrone chiaro al grigio-marrone con disegni tipici completi; parti inferiori delle ali posteriori con spolveratura basale azzurro-verde.

Femmina: parti superiori marrone, spesso con una velatura azzurra raramente estesa; parti superiori delle ali posteriori lunule arancione submarginali spesso cospicue, a volte presenti anche nelle ali anteriori; parti inferiori colore di fondo marrone più scuro, disegni come nel maschio, ma spolveratura basale azzurra ridotta o mancante.

PERIODO DI VOLO

Maggio/giugno e luglio/agosto con due genrazioni nella maggior parte delle località.

HABITAT

Prati, dalla pianura ai 1800 m, limitata alle regioni calcaree. Piante alimentari dei bruchi diverse leguminose.

DISTRIBUZIONE

Largamente diffusa nell’Europa centrale e meridionale ed in Lettonia, localizzata nel sud dell’Inghilterra, rara nel sud della Spagna. Manca in Irlanda, Grecia meridionale (Peloponneso), isole mediterranee eccettuata Maiorca (isole Baleari).

AREALE

Europa compresa la Russia, fino all’Iraq ed all’Iran, in Medio Oriente.

Adone Lysandra bellargus

Adone

Nome comune: Amanda

Nome scientifico: Agrodiaetus amanda amanda

Ordine: lepidotteri

Famiglia: licenidi

DESCRIZIONE

Maschio: lunghezza ali anteriori 16/19 mm, parti superiori colore di fondo azzurro-cielo; parti superiori delle ali anteriori margini con estesa ombreggiatura scura che si prolunga basalmente lungo le nervature; parti superiori delle ali posteriori con una linea scura marginale estesa basalmente lungo le nervature, a volte con vaghi punti premarginali scuri; parti inferiori colore di fondo grigio-cenere chiaro con spolveratura basale azzurra; parti inferiori delle ali anteriori disegni tipici piuttosto piccoli, senza macchia nella cellula e con disegni marginali vaghi; parti inferiori delle ali posteriori disegni postdiscali piuttosto ridotti, generalmente con lunule submarginali arancione, seguite da piccoli punti premarginali scuri.

Femmina: parti superiori marrone medio, spesso con un’estesa spolveratura basale azzurra; parti superiori delle ali posteriori lunule submarginali arancione con punti neri negli spazi internervulari; parti inferiori colore di fondo grigio-marrone più scuro, per il resto come nel maschio.

PERIODO DI VOLO

Fine giugno/luglio con un’unica generazione.

HABITAT

Argini fioriti, dalla pianura ai 1500 m nell’Europa meridionale; è associata alla sua pianta larvale, la veccia. Sverna come giovane bruco.

DISTRIBUZIONE

Manca dall’Europa del nordovest e dalla Venezia Giulia (Friuli Venezia Giulia); per il resto largamente diffusa nel continente, più frequente in montagna.

AREALE

Dal Nordafrica e dalla Spagna largamente diffusa in Europa ed Asia occidentale fino all’Iran.

ALTRE SPECIE

Agrodiaetus amanda abdelaziz: maschio: parti superiori colore di fondo azzurro leggermente più chiaro con tenui tonalitá argentee; parti inferiori disegni piccoli; parti inferiori delle ali posteriori lunule arancione nell’area anale vaghe o mancanti. Femmina: parti superiori marrone con lunule marginali giallo-arancio grandi su entrambe le ali ed una leggera e diffusa spolveratura arancione in alcuni esemplari. Per le grandi dimensioni, l’azzurro chiaro lucente appena grigiato delle parti superiori ed il grigio-cenere con disegni radi delle parti inferiori, non è simile ad alcuna altra specie.

Periodo di volo: giugno, con un’unica generazione.

Habitat: praterie montane intorno ai 1800-2200 m.

Distribuzione: Marocco, nel Medio ed Alto Atlante. Algeria.

Amanda Agrodiaetus amanda amanda (maschio)

Amanda (maschio)

Amanda Agrodiaetus amanda amanda (femmina)

amanda (femmina)

Nome comune: Osiride

Nome scientifico: Cupido osiris

Ordine: lepidotteri

Famiglia: licenidi

DESCRIZIONE

Maschio: lunghezza delle ali anteriori 12/15 mm, parti superiori colore di fondo blu-violetto, senza disegni, con strette linee marginali nere; parti inferiori grigio chiaro, a volte con una leggera spolveratura basale azzurra, abituali disegni neri con macchiette cerchiate di bianco; parti inferiori delle ali posteriori spesso con una leggera spolveratura basale azzurra. Parti superiori blu-violetto, linee marginali nere molto sottili.

Femmina: parti superiori marrone scuro a volte con una velatura blu sulle parti superiori delle ali anteriori; parti inferiori come nel maschio.

PERIODO DI VOLO

Fine maggio e mesi successivi con una o due generazioni.

HABITAT

Rive fiorite, generalmente in regioni montane, volando tra i 500 ed i 1800 m, raramente più in basso. Piante alimentari dei bruchi piccole leguminose.

DISTRIBUZIONE

Spagna centrale e settentrionale. Francia, nel Var e verso nord fino all’Isère e la Savoia, anche nell’Ardèche, nel Gard, Hérault e bocche del Rodano. Svizzera, nel Vallese e nel Giura. Italia, dal Piemonte verso sud lungo gli Appennini meridionali fino alla Lucania. Ungheria, Romania e Balcani comprese l’Albania, la Bulgaria e la Grecia. Specie localizzata e spesso non notata.

AREALE

Dalla Spagna e dalla Provenza attraverso l’Europa meridionale e l’Asia Minore fino all’Asia centrale.

Osiride Cupido osiris

Osiride