Amici Volanti

Amici Volanti

   Ago 11

Classificazione pt.4

Classificazione

Ordine: anseriformi

Famiglia: animidi

Specie: Kaimichi dal Collare (Chauna torquata)

Distribuzione: America Meridionale con esclusione della catena montuosa delle Ande e della Patagonia.

Habitat: paludi e praterie.

Famiglia: anatidi

Specie: Germano Reale (Anas platyrhynchos)

Distribuzione: mondiale.

Habitat: fiumi, laghi, coste marine, paludi.

Vita sociale: coppia fissa.

Ordine: tinamiformi

Famiglia: tinamidi

Specie: Martinetta dal ciuffo (Eudromia elegans)

Distribuzione: dal Messico meridionale all’Argentina meridionale.

Habitat: vario.

Ordine: galliformi

Famiglia: megapodidi

Specie: Fagiano Australiano (Leipoa ocellata)

Distribuzione: Asia sudorientale, Australia, Isole del Pacifico.

Habitat: foreste e boscaglie asciutte.

Famiglia: cracidi

Specie: Hocco Messicano (Crax rubra)

Distribuzione: tutte le specie si trovano nelle regioni neotropicali del Nuova Mondo.

Habitat: strettamente limitato alle foreste umide tropicali.

Vita sociale: coppia fissa.

Famiglia: tetraonidi

Specie: Pernice Bianca Nordica (Lagopus lagopus)

Distribuzione: America, Europa ed Asia settentrionale.

Habitat: tundra, distese d’erba, zone boschive.

Famiglia: fasianidi

Specie: Fagiano Comune (Phasianus colchicus)

Distribuzione: mondiale, eccetto l’Asia settentrionale, il Sudafrica meridionale e le regioni polari.

Habitat: vario.

Vita sociale: coppia fissa.

Famiglia: numididi

Specie: Gallina di Numidia (Numidia meleagris)

Distribuzione: dal limite meridionale del Sahara al Madagascar.

Habitat: foreste, sterpaglia, pianure erbose.

Famiglia: meleagrididi

Specie: Tacchino Comune (Meleagris gallopavo)

Distribuzione: si trovano in maggior parte negli U.S.A. e nel Messico orientale.

Ordine: Gruiformi

Famiglia: eliornitidi

Specie: Picapare (Heliornis fulica)

Distribuzione: Africa centrale e meridionale, Asia, dall’India nordorientale a Sumatre, America Meridionale del centro e del nord.

Famiglia: rinochetidi

Specie: Kagu (Rhynochetos jubatus)

Distribuzione: Nuova Caledonia

Habitat: foreste.

Famiglia: euripigidi

Specie: Euripiga (Eurypyga helias)

Distribuzione: America Centrale e bacino del Rio delle Amazzoni.

Famiglia: gruidi

Specie: Gru Americana (Grus americana)

Distribuzione: dall’America Settentrionale al Messico e alle Antile, Europa, Asia, Africa, Madagascar, Australia.

Habitat: territori aperti di vari tipi, particolarmente zone ricche d’acqua.

Vita sociale: coppia fissa.

Famiglia: psofiidi

Specie: Psofia dalle ali grigie (Psophia crepitans)

Distribuzione: bacino del Rio delle Amazzoni, Guiane e Venezuela meridionale.

Habitat: foresta pluviale tropicale.

Padda (Munia oryzivora)

Micteria del Senegal (Ephippiorhynchus senegalesis)

Ordine: Caradriformi

Famiglia: Scolopacidi

Specie: Totano (Tringa eythropus)

Habitat: frequenta gli stagni, le paludi, le rive dei laghi e dei fiumi.

Descrizione: è grigio-bruno, con groppa e ventre bianchicci; è chiamato anche Beccaccino.

Alimentazione: si nutre di molluschi, insetti, vermi.

Nidificazione: nidifica in depressioni del terreno ricoperte di foglie; quando volano emettono un richiamo lamentevole.

Specie: Piro-Piro piccolo eurasiatico (Tringa hypoleucos)

Specie: Piro-Piro macchiato del Nord America (Tringa macularia)

Descrizione: le parti inferiori bianche presentano macchie nere solo in primavera ed estate.

Habitat: come il piro-piro piccolo eurasiatico (Tringa hypoleucos), frequenta gli stagni ed i piccoli corsi d’acqua.

Specie: Pettegola (Tringa totanus)

Specie: Piovanello tridattilo (Calidris alba)

Descrizione: in autunno ed inverno è grigio-biancastro ed in primavera si tinge di marrone-rossiccio.

Habitat: è comune sulle spiagge sabbiose, e spesso viene osservato in stormi sulle rive.

Specie: Gambecchio americano (Calidris minutilla)

Descrizione: è il membro più piccolo della famiglia, misura solo 13 cm di lunghezza e raramente visita le coste e l’entroterra d’Europa.

Specie: Piro-piro semipalmato (Calidris pusilla)

Descrizione: è leggermente più grande e deve il suo nome volgare alle zampe parzialmente palmate.

Vita sociale: al momento della migrazione queste ultime due specie piro-piro semipalmato (Calidris pusilla) e gambecchio americano (Calidris minutilla) formano stormi misti con altri scolopacidi.

Beccafico: piccolo uccello dal bel canto.

Beccamoschino: è un uccello di palude.

Beccapesci: è comune lungo le spiagge.

Piro-Piro

piro-piro

Nome comune: Caprimulgo vessillifero

Nome scientifico: Macrodipteryx vexillarius

30 cm. Le eleganti penne bianche della parata di corteggiamento raggiungono anche il doppio della lunghezza dell’uccello.

Distribuzione: Africa.

Nome comune: Macroditterice

Nome scientifico: Mocrodipterix longipennis

22 cm. I singolari ornamenti della livrea nuziale del maschio vengono abbandonati al termine della stagione riproduttiva.

Distribuzione: Africa.

Tra gli esempi più singolari di diformismo sessuale sono da ricordare i maschi di queste due specie di succiacapre africani. Nel Caprimulgo vessillifero, il più grosso tra i due, la settima, l’ottava e la nona remiganti primarie delle ali sono sensibilmente allungate; la nona in particolra può raggiungere anche 60 cm di lunghezza. Durante il volo l’uccello sembra agitarsi come un nastro al vento, mentre insegue veloce qualche appetitiso insetto. Il Macroditterice invece, più piccolo e di abitudini notturne, presenta la nona remigante primaria allungata fino a 45 cm, con il rachide completamente nudo per circa 30 cm e due ampi alettoni sulla parte terminale. Quando l’uccello vola nel buio il rachide nudo non è visibile e i due alettoni sembrano due pipistrelli che seguano da vicino in ogni suo movimento il Macroditterice. Durante la parata nuziale il Caprimulgo vessillifero vola lentamente in modo da essere ben visibile tra gli alberi, mentre il Macroditterice “sfila” quasi raso-terra vibrando le ali rapidamente arcuate e tenendo gli alettoni ben tesi verso l’alto. Dopo l’accoppiamento si presume che il Caprimulgo vessillifero si stacchi con un colpo di becco le lunghe penne e che la muta avvenga molto più tardi, dopo la migrazione verso le savane a nord dell’Equatore. Anche il Macroditterice muta dopo il periodo riproduttivo e le penne degli alettoni vengono sostituite da penne a lento sviluppo; solo poco prima della successiva stagione degli amori lo sviluppo si accellera per ripristinare la livrea nuziale.

Alcune specie hanno sviluppato sistemi ingegnosi per affrontare il loro pericolosissimo cibo. Il piccolo Gruccione di Bulock (Merops bulocki) cattura le api dal suo posatoio, quindi con grande abilità strofina il pungilione contro un ramo, finché non si scarica completamente il veleno. L’insetto viene poi sbattuto violentemente contro il posatoio, finché non è tramortito, quindi viene inghiottito intero. Uccelli grandi come il Gruccione scarlatto (Merops nubicus) catturano invece le api in volo e non si sa se e come le privino del veleno. I gruccioni sembrano avere un’immunità naturale contro le punture di api, anche se a volte questi insetti li pungono senza remissione. I Gruccioni scarlatti si nutrono anche di locuste, in particolare quando gli storni di questi insetti vengono disturbati dal passaggio di grossi animali sull’erba o durante gli incendi. Il Gruccione severo (Merops superciliosus) si è specializzato nella cattura delle libellule, mentre il Gruccione dalla gola bianca (Merops albicollis) cattura artropodi e piccole lucertole. Quest’ultimo è anche commensale dello scoiattolo: è capace di recuperare con destrezza i pezzi di buccia lasciati cadere dallo scoiattolo intento a pelare un frutto di palma.

Distribuzione: Africa.

Caprimulgo vessillifero

Caprimulgo vessillifero

Macroditterice

Macroditterice

Gruccione di Bulock

gruccione Bulock

Nome comune: Piviere tortolino

Uccello dell’ordine dei trampolieri, con le zampe di media lunghezza munite di sole tre dite, il becco corto, il piumaggio bruno variegato di giallo, il ventre e la gola bianchi. Raggiunge, come il colombo, la lunghezza di 30 cm, abita a branchi numerosissimi nelle zone paludose di tutto il mondo, e si nutre di vermi, insetti, molluschi. È pregiato come selvaggina.

Piviere tortolino

Piviere tortolino

Piviere tortolino

Nome comune: Pedionomo gigante

Nome scientifico: Pedionomus aguatus

Famiglia: Pedionomidi (Pedionomidae)

Caratteristiche: lunghi 15-18 cm, hanno un corpo compatto con ali corte e coda cortissima. Le zampe sono abbastanza lunghe e terminano con quattro dita. Il collo, la testa ed il becco sono di dimensioni medie; il becco è appuntito. Il piumaggio è di color nocciola, marrone e nero, picchiettato sul dorso, con un collare bianco a macchie nere. La femmina è più grossa del maschio, con picchiattature più vivaci e con collare marrone sotto quello bianco.

Habitat: pianure aperte.

Distribuzione: Australia sudorientale.

Nome comune: Psofia dalle ali grigie

Nome scientifico: Psophia crepitans

Famiglia: Psofiidi (Psofiidae)

Caratteristiche: di corporatura pesante, con una sorta di gibbo dorsale, hanno ali molto ampie e misurano da 42 a 52 cm. La coda è corta con penne allungate, le zampe ed il collo sono lunghi, il becco è corto e tozzo. Il piumaggio è prevalentemente nero con un’iridescenza verde e bronzea: le remiganti segondarie e le terziarie sono bianche, marrone o grigio. Non c’è dimorfismo sessuale.

Habitat: foresta pluviale tropicale.

Distribuzione: bacino del Rio delle Amazzoni, Guiane e Venezuela meridionale.